ECHO

Stanca di parlare a vuoto, cominciai a parlare al vuoto, per sentire un po' di pieno nel ritorno del mio eco, il cui suono è un po' diverso dal segnale originale, più profondo ed ancestrale. Una frase dopo l'altra riempii il vuoto di parole, e glottolando a più non posso sentii rimbalzarmi addosso tutto il peso del linguaggio, così denso e controverso che finì di perder senso. E pertanto, con mio duolo, mi ritrovo ancora qui, a parlare a vuoto. 00000000

"Echo", Alexandre Cabanel, 1874

  • Facebook Icona sociale
  • YouTube Icona sociale
  • SoundCloud Icona sociale