FERITA-FERITOIA

Ferita-feritoia, non sei una scappatoia ma il mio sottile varco da cui sempre riparto, unico affaccio aperto sul mio muto sommerso, ove riposa fiero il mio più gran mistero, protetto da un guardiano che invero è uno straniero. Ma io, da clandestino, ci gioco a nascondino, mi sporgo appena un poco e gli strizzo l’occhiolino. 0

foto di M. Wernli, 2018

  • Facebook Icona sociale
  • YouTube Icona sociale
  • SoundCloud Icona sociale