TENTAZIONI

Una creatura audace mi affianca e mi tormenta, mi tenta e mi ritenta, la sua beltà mi annienta e il desiderio aumenta. La mia virtù si oppone e la mia carne duole, l'austerità s'impone. Misero me! così incapace di non far ciò che mi piace, soggetto ad una legge che chiamasi carnale, e che il più delle volte mi porta a stare male. Ma mai come star male in questa eterna lotta tra ciò che è bene e male. E poi non m'è ancor chiaro di cosa io son schiavo, lo son di ciò che voglio o ciò che io non voglio? Non faccio ciò che voglio, o ciò che io non voglio? Dovrei prima sapere il mio vero volere, e infine riconoscere su quale “io” risiede. Nel mentre m'arrovello, appesantito e stanco, mi volto e do uno sguardo alla gentil bellezza, che con la lingua lieve suadente mi accarezza, e la mia temperanza, da sempre mia fortezza, di certo cederà alla sua leggerezza. 00

fotogramma dal film "Simon del deserto", di L. Buñuel, 1975

  • Facebook Icona sociale
  • YouTube Icona sociale
  • SoundCloud Icona sociale